Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘terroir’

Valle d’Aosta DOC Donnas 2006 – Caves de Donnas

Lessona DOC Omaggio a Quintino Sella 2005 – Tenute Sella 1671

Valtellina Superiore DOCG Sassella 2007 – La Castellina

Barolo DOC 1964 – Marchesi di Barolo

Il Nebbiolo è il vitigno da cui si ottiene quello che è probabilmente il vino più famoso e celebrato d’Italia, il Barolo. Così recita ogni buon manualetto divulgativo sul Nebbiolo. Ciò tuttavia non rende affatto l’idea della personalità (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Il Dolcetto è un vitigno popolare, popolarissimo, eppure selettivo.

L’altro vitigno piemontese di pari popolarità, la Barbera, viene coltivato in ogni angolo del Piemonte, ed è diffuso in lungo e in largo in tutta Italia, e persino all’estero. Il Dolcetto invece non solo non ha mai passato i confini del Piemonte, fatti salvi sporadici sconfinamenti sotto mentite spoglie nella sottile Liguria, ma ha eletto per sé un terroir definito con precisione chirurgica: (altro…)

Read Full Post »

Forse non tutti sanno che… il Primitivo non è solo un vinone che spinge in disinvoltura gradazioni zuccherine quindi alcoliche fuori scala, ma è anche un vino sapiente, capace di complessità e precisioni assolutamente notevoli.

Soprattutto, pochi sanno che il Primitivo è capace di esprimersi in maniera diversa e personale a seconda del territorio in cui vengono coltivate le vigne. In poche parole, forse non tutti sanno che il Primitivo sa dare grandi vini secondo l’idea classica di grande vino, ben al di là dello stereotipo corrente (altro…)

Read Full Post »

panorama a Barolo - foto di David Berry Green

Nebbiolo.

Il Nebbiolo è nella sua essenza una voce. Singola, a volte anche solitaria.

Non si beve, si ascolta.

La storia che racconta è sempre una storia definita, stretta, incisa su qualche forma di durezza.

Il suo essere grande sta esattamente in questo, nella capacità di trarre dalla durezza la finezza, la perfezione, la dolcezza.

Tradizionalmente considerato un vino difficile, austero, scontroso, capace di redimere il proprio carattere spigoloso solo nella fatica del lungo e lunghissimo invecchiamento, in realtà comincia oggi a svelare la propria reale fisionomia. (altro…)

Read Full Post »

Giovedì scorso, alla conclusione della degustazione dedicata ai tre grandi, Gattinara, Montalcino e Taurasi, il buon  umore ha deciso di rimescolare le carte (altro…)

Read Full Post »