Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2018

FIVILa FIVI, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, è oggi la maggiore associazione di piccoli produttori d’Italia, che raccoglie cantine di ogni regione fra le quali è sempre divertente cercare novità e denominazioni poco frequentate. La FIVI organizza un evento annuale a Piacenza che sta crescendo regolarmente e quest’anno ha raccolto oltre 600 espositori, a cui avrei voluto dedicare due giorni di lavoro, idea a cui purtroppo ho dovuto rinunciare optando per la sola giornata di domenica, comunque fruttuosa di incontri, dialoghi, assaggi e nuove etichette. Sono tornato a casa con un elenco piuttosto nutrito di produttori da richiamare, e un pugno di bottiglie (altro…)

Annunci

Read Full Post »

89163131-e1da-45db-8f55-26feb9946116Dopo la bella serata di giovedì scorso dedicata a quattro vini di particolare e distinta personalità, tre dei quali eccezionali interpreti del carattere nobile del Nebbiolo, rimaniamo in Piemonte e insistiamo sul Nebbiolo, riproponendo lo schema di giovedì scorso, ma a canone inverso: un vino di Langa, gli altri tre dell’Alto Piemonte.

Il Nebbiolo di Langa sarà il Barbaresco “Roccalini” 2014 di Mainerdo, di cui giovedì scorso abbiamo potuto assaggiare un buonissimo Nebbiolo d’Alba, lo “Sgnuret” 2016, interprete di straordinaria purezza sia stilistica sia enologica del Nebbiolo giovane di stampo tradizionale, quasi arcaico. Con questo Barbaresco si mantiene l’impostazione stilistica e aumentano la struttura e la complessità. Sono curiosissimo (altro…)

Read Full Post »

The_Hand_of_God_from_Sant_Climent_de_Taüll - Deus absconditusAbsconditus in latino significa nascosto, ma in un senso metafisico. E’ ciò che non si trova perché non vuole e non deve farsi trovare, per permetterci di continuare a cercare. Per consentirci di non arrendersi alla finitezza dell’esistente, per non essere vittime della conoscenza perfetta e completa, quella da cui nasce la noia del secolo dei lumi, la morte della fantasia, la sparizione della possibilità.

Questo è un rischio che con il vino non si può correre, e in questo risiede parte della sua facoltà di attraversare i secoli conservando intatto il suo potere di attrazione e coinvolgimento.

Ad ogni vendemmia la vigna aggiunge uno strato alla memoria della terra, la cantina (altro…)

Read Full Post »