Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2014

sardegnaLa Sardegna è l’unica regione italiana spesso rappresentata sulle mappe nazionali delle zone di produzione con un colore uniformemente esteso su tutta la sua superficie. Come se ogni angolo della Sardegna fosse un paradiso per la vite, cosa che evidentemente non può essere per nessuna regione al mondo. Oppure, idea assai più insidiosa, come se non avesse diversità e caratterizzazioni interne degne di nota (altro…)

Annunci

Read Full Post »

moselPochi mesi fa abbiamo avanzato il primo passo nel maelstrom del grande vino bianco mitteleuropeo, facendo conoscenza con uno fra i vitigni più aristocratici ed espressivi del mondo, il Riesling. In quell’occasione assaggiammo un vino alsaziano, cioè francese, e due tedeschi, uno della Mosella (più esattamente della Ruwer) e uno del Rheingau. Giovedì sera prosegue il viaggio esplorativo aprendo il ventaglio (altro…)

Read Full Post »

sicilia_orteliusLa Sicilia di Gulfi, una sezione d’autore dei tre vini rossi di maggiore radicamento storico e territoriale.

L’Etna, territorio unico dominato dal vulcano e colonizzato dalla più gentile ed elegante delle uve siciliane, il Nerello Mascalese, è diventato in pochi anni la nuova “big thing” del vino italiano. Le suadenze nordiche dei colori e degli aromi del vitigno incontrano la traccia asciutta e rigorosa dei terreni vulcanici (altro…)

Read Full Post »

Venerdì sera ripartiamo da qui, dalla degustazione di Dolceacqua sospesa alle porte di Natale che sarà la prima del secondo ciclo di tre serate che toccheranno anche la Sicilia e il Riesling tedesco.

Dunque venerdì alle 21:00 in Piazza della Motta a Varese, per comunicare la partecipazione una riga qui oppure una mail a rferraz@tin.it

Buona rilettura.

magritte la corde sensible

“Le lezioni americane” è l’ultimo scritto di Italo Calvino. Diviso in sei capitoli, ognuno dedicato ad un valore di riferimento per la scrittura, in ordine di importanza. Il primo è proprio la leggerezza, qualità rara nelle grandi opere, sia della letteratura sia della vitivinicoltura – quella poca dell’una e dell’altra capace di autentica narrazione, si intende. I vini naturalmente inclini alla leggerezza sono i bianchi, liberi sin dal principio dalla zavorra delle estrazioni (altro…)

Read Full Post »